Tagliaerba a batteria: il macchinario ecologico per la rasatura del giardino

Ecco un altro articolo scritto da Andrea, amante della natura e degli animali, che abbiamo già conosciuto attraverso «L’importanza di evitare l’uso degli insetticidi chimici». Buona lettura! 😉

 

Se a livello professionale si è quasi costretti a utilizzare i tagliaerba a scoppio (in quanto sono ancora oggi i macchinari più performanti nella cura dei terreni erbosi), lo stesso non si può dire a livello hobbistico e domestico.
La nostra scelta può essere decisamente più ecologica, a maggior ragione adesso che le aziende top del settore stanno perfezionando i rasaerba a batteria.

Tagliaerba a batteria

Questi macchinari sono tutti dotati della batteria al litio, la cui caratteristica principale è quella di essere più piccola e leggera di quella al nichel. Inoltre, può essere ricaricata anche quando è al 50% (o meno) senza doversi preoccupare dell’effetto memoria. Giusto per fare un esempio e spiegarci meglio, l’effetto memoria è la causa per cui molti cellulari che vengono continuamente ricaricati quando non completamente scarichi, iniziano a durare pochissimo e a non ricaricarsi completamente.

Le batterie al litio sono sempre pronte all’uso visto che, quando non utilizzate, rimangono cariche per un lungo periodo di tempo e le loro prestazioni sono costanti, anche quando la carica scende, ad esempio, al 10%. Fattore abbastanza insolito, visto che in precedenza, con le batterie NiCd e NiMh, le prestazioni calavano con il calare della carica.

Quindi, grazie alla tecnologia al litio, i rasaerba a batteria sono più performanti, però vi è da sempre un difetto che, ancora oggi, contraddistingue questi macchinari: la durata. In base alla grandezza del giardino la carica di una singola batteria può non bastare (soprattutto in caso di prati estesi). Ma questo «difetto» le grandi aziende del settore lo hanno corretto con l’introduzione di modelli con doppio motore. Ciò significa: doppia batteria e doppia durata. E se comprassimo e mettessimo da parte delle batterie di riserva da inserire quando le prime due si scaricano, ecco che potremmo utilizzare il tosaerba per tutto il tempo della rasatura.

Naturalmente i rasaerba a batteria non sono tra i modelli più economici in commercio, perché al singolo macchinario bisogna associare il costo delle batterie e del caricabatterie. Anche questo potrebbe diventare un «non problema», perché solitamente le batterie del rasaerba vanno bene anche per altri utensili dello stesso brand. Di conseguenza, se ti ritrovi già ad avere, per esempio, un tagliasiepi a batteria della Bosch, puoi usare gli stessi accessori anche per il tosaerba Bosch (in alcuni casi le batterie sono compatibili anche con prodotti dal marchio differente).

Se comunque il giardino è piccolo (200/300 mq), basterebbe optare per un modello normale con singolo motore così da spendere meno e, solo dopo aver valutato l’effettiva necessità, acquistare una seconda batteria di riserva. Per questi e ulteriori consigli d’acquisto puoi visitare il sito tagliaerba-top.com.

Tagliaerba a batteria

La tecnologia al litio è definibile come il «motore del futuro». Vi è sempre più un impegno, da parte delle grandi aziende, di salvaguardare l’ambiente e non è un caso che in commercio siano presenti macchinari a batteria dall’elevata potenza in grado di eguagliare, in certi casi, quelli a scoppio. Anche se, come detto inizialmente, per il momento i modelli a benzina a livello professionale non si battono. Sono, sì, inquinanti, ma in fatto di prestazioni, beh, restano ancora oggi i migliori (purtroppo).

Il rasaerba a batteria non rappresenta solo una scelta ecologica, ma anche una scelta per il proprio benessere, perché finalmente potrai dire addio al frastuono provocato dal motore a scoppio (guai a non indossare le cuffie protettive quando si usa un macchinario del genere: alla lunga si avranno dei problemi di udito).

A livello hobbistico si fanno preferire anche ai modelli elettrici. Non c’è alcun filo che si aggroviglia da qualche parte e che ti impedisce di muoverti liberamente e non vi è alcun rumore che ti infastidirà.

 

Ti è mai capitato di utilizzare un tagliaerba elettrico? E uno a batteria? Facci sapere cosa ne pensi! 😊

> Torna all’inizio.

Cosa ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: