Spedizioni ecologiche

La missione di ridurre i rifiuti e l’uso della plastica, a partire da semplici abitudini quotidiane, prosegue con un nuovo capitolo: impara come spedire buste e pacchi in maniera ecologica!

Lettere e buste
Pacchi
Imbottiture
Protezioni e chiusure
Indicazioni tecniche

Lettere e buste

A chi non capita mai di dover spedire una lettera, dei documenti o piccoli oggetti? Senza pensarci troppo, ci si reca all’ufficio postale più vicino, ci si fa dare una busta in cui infilare il tutto e il gioco è fatto. Purtroppo, così si rischia di ricevere buste con le «finestrelle di plastica» o, ancora peggio, quelle gialle imbottite di «millebolle».

La buona notizia è che possiamo evitarle con grande facilità, risparmiando pure soldi. Infatti, è sufficiente piegare quattro volte un comunissimo foglio di carta (foto sotto) per ottenere una pratica busta per documenti! Inoltre, riutilizzando un foglio già stampato su un lato (senza dati sensibili, ovviamente), la busta diventa ancora più «eco-friendly».

Busta fai-da-te | Do-it-yourself envelope

Prima pieghi il foglio sul lato lungo (un po’ meno della metà), poi risvolti il bordo superiore e, infine, pieghi lungo i lati corti, chiudendo i lembi con del nastro adesivo di carta. (Se cerchi su Google, trovi tante altre tecniche.)

Necessiti di un involucro più grande e resistente? Taglia le pareti di una scatola di cartone alla grandezza desiderata, poi ripieghi il cartone similmente a un foglio e sigilli le aperture col nastro adesivo di carta.

In alternativa, puoi comprare buste e custodie in sola carta, cartoncino o cartone, presso cartolerie, copisterie e simili. Tutto senza imbottiture o parti di plastica, naturalmente. (Per proteggere merce preziosa o fragile, vedi il paragrafo sotto.)

Se rappresenti un’azienda che spedisce grandi quantità di lettere, puoi far stampare gli indirizzi direttamente sulle buste di carta (evitando «finestrelle» ed etichette adesive).

> Torna all’inizio.

Pacchi

La materia prima fondamentale sono le scatole di cartone. Quando te ne capitano fra le mani, tienine alcune da parte (dopotutto, sono utili anche per tanti altri scopi).

Se al momento non ne hai, ti puoi rivolgere a uno dei bar che frequenti più spesso o a un ristorante, un albergo nelle vicinanze, nei supermercati e così via. Tali attività ricevono quotidianamente prodotti di vario genere, perciò dispongono spesso di scatoloni da smaltire.

Scatoloni riciclati | Recycled boxes

Un grande vantaggio è che qualsiasi scatola può essere ridimensionata e adattata con ottima precisione al contenuto. Un minor volume comporta minori spese di spedizione!

> Torna all’inizio.

Materiali per imbottire

Ora che disponiamo del contenitore, dobbiamo capire come proteggere la merce all’interno. A seconda della fragilità, sono necessarie adeguate precauzioni. La tentazione di ricorrere al Pluriball è forte, ma non facciamoci scoraggiare, ecco una serie di valide alternative!

Giornali e riviste (quotidiani, periodici, settimana enigmistica, inserti vari…). Tieni da parte quelli che compri o chiedi nei bar e locali (che tengono giornali a disposizione dei clienti) se possono darti quelli vecchi.

Elenchi telefonici scaduti; pubblicità che arriva via posta (volantini, opuscoli, cataloghi).

Vestiti troppo logori per essere riutilizzati, donati o venduti. Li tagli, scomponendoli grossolanamente in pezze di stoffa; sono ideali per avvolgere oggetti fragili, per esempio in vetro.

Buste e imballaggi ricevuti facendo acquisti (o in altro modo). Quando non riusciamo a convincere un venditore a spedirci la merce senza usare plastica, possiamo riutilizzare tali imballaggi.

▪ Se sei un produttore (o venditore), procurati materiali da imballaggio ecologici (carta o cartone riciclati); se sei un rivenditore, tieni da parte gli scatoloni e imballaggi che ricevi dai fornitori/produttori.

Imballaggi ecologici | Ecological packagings

La carta può essere impiegata sia per avvolgere gli oggetti, sia per foderare il fondo e le pareti del pacco (dopo esser stata stropicciata e appallottolata), proteggendolo dagli urti.

> Torna all’inizio.

Protezioni aggiuntive e nastrature

È difficile affidare al corriere una spedizione contenente articoli molto fragili: si rimane col fiato sospeso finché non arriva a destinazione. Di seguito alcune strategie per aumentare la sicurezza della merce, rendendo il pacco a prova di bomba!

Pezzi di cartone, anche a più strati sovrapposti: inseriscili fra i vari oggetti, per impedire che urtino fra loro, oppure avvolgili attorno ad essi, esattamente come faresti col Pluriball.

▪ Legnetti da ardere, pezzi di legno/altri materiali robusti e leggeri, bacchette in bambù (prese al ristorante cinese o ricevute per asporto): legali direttamente agli articoli più delicati o posizionali accuratamente fra essi.

Per sigillare buste e pacchi, procurati nastri adesivi di carta: in ferramenta ne trovi di più resistenti. (Ovviamente, evita confezioni in plastica, altrimenti sprechi tutto l’impegno messo finora.)

Per rafforzare ulteriormente i pacchi, puoi legarli esternamente con spago da cucina in puro cotone. Dopodiché passi un giro di nastro per coprire e tener fermo lo spago.

> Torna all’inizio.

Indicazioni tecniche utili

I siti di spedizioni riportano indicazioni su come preparare buste e pacchi correttamente. Di seguito le più importanti, con alcune considerazioni in merito.

▪ «Usare scatole e confezioni integre e in buono stato, prive di etichette e codici a barre/QR.» – Se possibile, rimuovili, altrimenti coprili con del nastro adesivo.

▪ «Specificare se si tratta di merce delicata.» – Scrivi «fragile» sul pacco, insieme a qualche freccia che indichi verso l’alto.

▪ «Scrivere il mittente e destinatario all’esterno del pacco o busta

▪ «Non usare nastri di carta, spaghi o lacci.» – Invece puoi usarli, purché il nastro sia resistente, aderisca bene alla scatola e copra lo spago. (Quest’ultimo dev’essere sottile e ben tirato, ma non è indispensabile usarlo.)

 

Ora i tuoi pacchi e buste potranno cadere da un camion in corsa, senza subire danni!  🚛💨 📦 😁

Conosci altri metodi o materiali ecologici per effettuare spedizioni? Ti capita spesso di dover spedire? Condividi l’articolo con qualche entusiasta delle vendite online (ebay, subito.it ecc.). Oppure con un venditore al quale vuoi spiegare l’importanza (e il metodo) di evitare la plastica e ridurre gli sprechi negli imballaggi! 😊

Infine, se ti interessa soprire come trovare il servizio di spedizione più conveniente e risparmiare soldi, leggi questa guida.

> Torna all’inizio.

Cosa ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: