La vita scorre, è tempo di sorridere!

Veniamo abituati fin dall’infanzia a vivere «di corsa». Siamo sommersi da mille impegni, a tal punto da non riuscire nemmeno a portarli a termine. Viviamo di rinunce, perché «non c’è abbastanza tempo». Arriviamo a fine giornata esausti, al fine settimana distrutti, a fine mese annichiliti, a fine anno speranzosi in un anno migliore. E poi si riparte.

Siamo criceti su una ruota che non smette mai di girare. «Chi si ferma è perduto!», è il motto della società moderna.

Se qualcuno ti chiedesse qual è il tuo più grande desiderio ora, cosa risponderesti? E se ti chiedesse qual è la cosa più importante che possiedi, cosa diresti?

C’è chi pensa ai soldi e desidera essere ricco, chi pensa alla famiglia e vorrebbe che fosse unita e felice, chi pensa alla propria nazione e si arruola militare o entra in parlamento, chi è religioso e diventa sacerdote.

Sembrano tutte priorità concrete, valide o nobili, apparentemente indiscutibili. E invece, potremmo scoprire di essere completamente fuori rotta.

Rallenta un attimo, fai una pausa, nessuno ti corre dietro. Respira profondamente, senti l’aria che ti riempie i polmoni. Se ancora non hai capito qual è davvero la cosa più importante della tua vita, allora questo breve filmato fa al caso tuo. (Sotto è riportata la trascrizione, in attesa che vengano approvati i sottotitoli in italiano.)

In poche frasi, una manciata di parole, è racchiusa l’importanza della vita, la sua essenza!

Sintesi della trascrizione, tradotta in italiano. (Se pensi che 8 minuti siano troppi, allora guarda solo i primi minuti, il resto verrà da sé…)

« Qual è la cosa più importante della vostra vita, adesso? Siete vivi, non è così?

«Sì, certo Sadhguru, ma non ho soldi, non so dove andare.» Va bene, anche questo è importante. Ma qual è la cosa più importante di tutte? In questo momento, siete vivi.

Solo perché vivete, la vostra famiglia è importante, i vostri soldi sono importanti, la vostra nazione è importante. Così tante cose sono diventate importanti, solo perché adesso siete vivi.

Essere vivi è la cosa più importante della vostra vita.

Immaginate di svegliarvi domani mattina… Sapete, ogni giorno sul pianeta muoiono circa 250 mila persone, morte naturale. 250 mila persone sono morte, ma voi no. Domani mattina vi svegliate, controllate: «sono vivo?». Se siete vivi, vi donate un grande sorriso?

Quando muoiono 250 mila persone, almeno 2 o 3 milioni perdono qualcuno di caro. Allora controllate le 3 o 4 persone più importanti della vostra vita, sono tutte vive oggi. Un altro grande sorriso?

Ricontrollate l’ora, sono le 11 e 30. Siete ancora vivi. Non pensate che sia uno scherzo. Non è l’orologio che sta ticchettando, è la vostra vita. Non è l’orologio, è la vostra vita che scorre via. Sono le 12 e siete ancora vivi. Ogni volta che guardate l’ora, dovete donarvi un sorriso, se siete ancora vivi. Se siete morti, siete perdonati.

Così tanti camminano per strada come se esercitassero la postura per la bara. Non preoccupatevi, verrà naturale. La morte è super efficiente, non necessita di esercizio. Quando accade… bum, 100%. La gente vive inefficientemente, ma nessuno muore senza efficienza. Allora mi promettete che ogni volta in cui controllate l’orologio, vi donate un sorriso. Ci sono ancora, ci sono ancora.

Non sapete come accade. Lo sapete davvero? No. Così tanta gente, così reale, come voi e me, puf e non c’è più. Andati, spariti per sempre.

Se considerate l’idea di mortalità una volta ogni tanto, vi farà deprimere e spaventare. Ma se ci convivete in ogni istante, vi renderà assolutamente esuberanti e vivi. Perché è solo questa cosa: non è per sempre. È solo per un breve periodo. Più allegri siete, più breve diventa. Se siete entusiasti, scomparirà in un attimo.

Se lo accettate, se vivete così ogni istante della vostra vita, apprezzate una cosa soltanto. Perché la cosa più importante della vostra vita è che siete vivi, adesso. Essere vivi, completamente vivi, al 100%. Solo se una cosa è viva al 100% puoi farne qualcosa di meraviglioso.

Diciamo che avete una pianta in casa. O un albero di mango. Sta così [simula depressione e tristezza], sta imitando voi. Puoi costringerlo a donare dolcezza? No. È vivo in un modo grandioso, puoi aspettarti dolcezza solo da questo. Nessuno deve insegnare all’albero di mango, che è vivo, «per favore dona dolcezza». La dona spontaneamente.

Alle persone infelici occorre insegnare: «per favore sii amorevole, sii carino con le persone, sii gentile, faicosì, fai colà». Tutto ciò si rende necessario quando si vive a metà. Vivendo in maniera esuberante, diventa naturale per la coscienza umana stillare dolcezza, in ogni momento della vita.

Non sappiamo quali grandi cose farete o meno. Non sappiamo se scalerete l’Everest o no. Non sappiamo se correrete più veloci di Bolt o no. Non sappiamo se diventerete gli uomini o donne più ricchi sulla Terra o meno.

Ma dovete fare questo per voi, perché ve lo meritate ed è al 100% nelle vostre mani: vivete in maniera gioiosa. Ciò è possibile per ognuno di noi.

La nostra capacità di aggiustare il mondo che ci circonda è soggetta a diverse realtà. A volte funziona, altre no, perché richiede troppe energie. A volte cade a pennello, a volte no.

Riuscire a fare nella vostra vita tutto ciò che vi è possibile dipende da questo: solo se siete gioiosi di vostra natura, se non avete paura di soffrire, oserete camminare dritti e senza sosta. Tutto ciò che potete fare, lo farete.

Se non facciamo ciò che non siamo in grado di fare, non è un problema. Ma se non facciamo ciò che possiamo, viviamo una vita disastrosa. Mi auguro e vi benedico che non diventiate un tale disastro. Tutto ciò che vi è possibile, deve accadere in questa vita. Affinché accada, è necessario che siate degli esseri gioiosi.

Che ora è? Ci sono ancora. »

Sadhguru, «Life is ticking away – Time to smile!» (fonte e trascrizione completa in inglese).

E tu, cosa pensi della vita? Siamo davvero destinati a correre incessantemente dietro a priorità e desideri fittizi, fino alla fine dei nostri giorni? Oppure possiamo concederci di vivere con gioia il tempo e la vita che ci sono stati donati? 🙂

Raggi di sole attraverso la natura | Sunlight through nature

La felicità è adesso

Respirazione consapevole, osservazione e attenzione verso il corpo, radicamento con Madre Terra e purificazione con Padre Sole. Quattro semplici esercizi di meditazione, per ristabilire un equilibrio perduto da tempo. Svuota la mente, il corpo e l’anima da pensieri e sensazioni negative, ritrova la pace dentro di te!

Cosa ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “La vita scorre, è tempo di sorridere!”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: