L’importanza di evitare l’uso degli insetticidi chimici

Il presente articolo è stato scritto da Andrea, del quale puoi leggere una breve presentazione in fondo al testo. Diamogli il benvenuto sul blog! 😃

 

Per proteggere l’orto o noi stessi (magari dalle punture delle zanzare), a volte facciamo uso degli insetticidi chimici. Sappiamo che sono dei prodotti nocivi, ma probabilmente non sappiamo quanto davvero facciano male all’ambiente e a chi ci circonda. Questi repellenti sono realizzati con sostanze tossiche e inalarle per via respiratoria, ingerirle, ad esempio tramite dei frutti contaminati, o assorbirle tramite la pelle, può comportare dei seri problemi.

Danni causati all’uomo
Danni causati alle api
Metodi alternativi ed ecologici

Insetticida chimico

Danni causati all’uomo dagli insetticidi

Elencheremo in basso alcuni dei sintomi più frequenti dovuti al «contatto» con i repellenti chimici. Ricordando una cosa fondamentale: noi adulti siamo consapevoli dei rischi dovuti all’esposizione a un prodotto tossico, lo stesso non si può dire dei più piccoli che non devono restare nella zona in cui è stato usato il repellente. Anche le donne incinte devono evitare il contatto, per scongiurare spiacevoli conseguenze al feto.

  • Tosse
  • Salivazione
  • Lacrimazione
  • Vista offuscata
  • Evacuazioni intestinali
  • Vomito
  • Nausea
  • Perdita di conoscenza
  • Respiro affannoso

Quelli appena elencati sono dei rischi, diciamo, accettabili?
Magari sì per alcuni di noi, ma purtroppo ci possono essere conseguenze ben più gravi, se si sta troppo a contatto con la sostanza tossica di un insetticida. Queste conseguenze possono portare alla leucemia, ai tumori e anche alle convulsioni.

> Torna all’inizio.

Danni causati alle api dagli insetticidi

Quando utilizziamo un repellente chimico sappiamo che il danno alla natura è inevitabile, quello che magari non sappiamo è che questi insetticidi stanno uccidendo le api. Insetto che magari quando ci ronza attorno scacciamo via come se davvero volesse pungerci (non lo fa a meno che non si senta attaccato, quindi può anche girarci attorno). Qualcuno addirittura lo uccide non conscio di star commettendo un grosso errore.

Le api sono gli insetti che consentono la riproduzione di tutte le piante e anche la formazione di alcuni frutti. Ciò perché svolgono l’importante azione di impollinazione. Se le api venissero sterminate, come sta accadendo e per questo l’Unione Europea ha già vietato l’uso di determinati pesticidi, saremmo in un mucchio di guai.

Citiamo adesso una frase attribuita ad Einstein, ma di cui non si ha l’assoluta certezza che sia stato lui a proclamarla. La portiamo alla tua attenzione per far capire ancor di più l’importanza di questi insetti.

«Se le api scomparissero dalla faccia della Terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita»

Che sia un’affermazione troppo estrema?
Chiunque l’abbia detto, se Einstein o no, non ha per niente torto. Senza di esse si potrebbe dire addio alle piante e ci ritroveremmo in una situazione di forte crisi.

Insetticida chimico

Quindi, quando utilizziamo un repellente chimico pensiamo al danno che stiamo facendo. E il riferimento è rivolto sia ai granuli velenosi che allo spray. Magari utilizziamo lo spray spruzzandone un po’ in una determinata zona pensando: «Beh, qui non fa male a nessuno», ma in realtà questi prodotti non sono facilmente degradabili e di conseguenza andrebbero a depositarsi anche in luoghi distanti dall’effettiva «zona dello spruzzo».

Ancor peggio sarebbe usare uno spray chimico in un ambiente chiuso, visto che la tossicità ristagnerebbe nella stanza con gravi conseguenze per chi rimane all’interno.

> Torna all’inizio.

Usa metodi alternativi ed ecologici

Gli insetticidi faranno male, ma di certo sono assolutamente efficaci, su questo non ci sono dubbi. Tuttavia, piuttosto che arrecare danno a noi stessi, ai nostri cari e alla natura perché non provare con metodi ecologici?
Ad esempio le odiatissime e inutili zanzare possono essere allontanate senza bisogno di usare le piastrine chimiche maleodoranti, potresti usare la citronella. E se la candela non ti sembra una soluzione sicura per la notte, basterebbe usare l’olio essenziale e diffonderlo con un diffusore d’ambiente.

Le soluzioni naturali per allontanare gli insetti (e non solo) ci sono e vanno preferite senza alcun dubbio ai repellenti tossici. E se non conosci altri metodi, all’infuori di quelli chimici, per scacciare via tali «ospiti indesiderati», questo sito può aiutarti a scoprire vari dissuasori ecologici, per liberarti di un animale non ben accetto nella tua proprietà.

 

Come ti è sembrato l’articolo? Se hai altri suggerimenti per i lettori del blog, faccelo sapere nei commenti! 😊

> Torna all’inizio.

Cosa ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: